Udinese-Milan, Giampaolo: “Devo riorganizzare gli attaccanti per metterli nelle migliori condizioni”

Marco Giampaolo, allenatore del Milan, in conferenza stampa

Queste le parole di Marco Giampaolo dopo la sconfitta all’esordio con l’Udinese: “Al di là del risultato, perdere non va mai bene, la partita mi ha dato molte indicazioni. Riesci a leggere le cose che la squadra fa più o meno bene anche per caratteristiche. Vado oltre al risultato e faccio un’analisi più approfondita. Nella sconfitta ci sono tanti spunti su cui riflettere”.

Sull’atteggiamento: “Il possesso palla deve avere uno sviluppo offensivo maggiore, ma non è responsabilità dei ragazzi. Ci sono delle caratteristiche chiare”.

Sul mercato: “Non mi interessa soprattutto dopo una sconfitta, sarebbe una mancanza di rispetto nei confronti dei calciatori. Magari i miei giocatori hanno altre corde, devo cercare di fargli fare alcune cose rispetto ad altre”.

Sul rigore: “Anche questo è un dettaglio che può spostare l’esito di una partita, la mia visione è quella di un Milan diverso nelle soluzioni offensive”.

Sui tre attaccanti: “Non soltanto Suso e Castillejo da riorganizzare, anche Piatek, ha movimenti da prima punta. Suso è straordinario, può giocare anche lì, ma bisogna lavorare, bisogna mettere i ragazzi nelle giuste condizioni, così rischi di snaturarli. I tre davanti devono recitare un copione diverso per sensibilità e questi hanno altre caratteristiche. Piatek è più bravo nella finalizzazione da prima punta, fin qui non avevamo avuto avvisaglie. Bisogna mettere tutti nelle condizioni di far meglio, dobbiamo tenere le cose fatte bene e riorganizzare quelli davanti per metterli nelle condizioni migliore. Questo va al di là del risultato, quelle soluzioni offensive non mi piacciono, sono sterili”.

Sul lavoro fatto finora: “Non c’è niente da buttare, magari dovrò curare qualche dettaglio diverso”.

Ancora sul tocco di mano: “Per le nuove disposizioni potrebbe essere rigore, ma penso che il fallo di mano debba essere un’interpretazione dell’arbitro”.

Facci sapere cosa ne pensi. Lascia un commento 🙂