Ripresa Serie A, la Lazio si allena contro le regole e c’è pure una partitella proibita di nascosto

La Lazio non vuole aspettare il 18 maggio, data che dovrebbe sdoganare allenamenti più intensi da parte delle squadre di Serie A. In un campo secondario vicino a Formello ha iniziato un ciclo di allenamenti che, stando alla normativa attuale, sarebbe ancora proibito. Come riporta un articolo su Il Corriere della Sera, la squadra allenata da Simone Inzaghi ha dato il via ad allenamenti più ravvicinati, arrivando addirittura a disputare partitelle tre contro tre, in un campo secondario nascosto con dei teli.

Va ricordato che gli allenamenti non sono vietati in questi giorni, ma devono essere individuali, senza contatto ed essenzialmente mirati al recupero fisico del giocatore. La posizione di Lotito sulla ripresa della Serie A è stata chiara fin da subito: ricominciare il prima possibile. Simone Inzaghi e il suo staff si sono dunque spinti ben oltre il consentito, non sarebbe un caso se sotto la spinta del proprio Presidente. La partitella consiste in un tre contro tre, con tocchi di prima e gol.

Dai cronisti che riescono a intravedere qualcosa oltre il telo di copertura, viene riportato come un clima sereno e tranquillo avvolga la squadra. Inzaghi recita in pieno il ruolo del mister, dando indicazioni ai giocatori, battute e consigli. Se il fatto arrivasse in Federazione sicuramente saranno presi provvedimenti poiché anche solo cominciare qualche giorno prima a giocare la palla potrebbe portare a una ripresa più facile e contrariamente a quanto sostenuto più volte alcune società dimostrano di non voler essere “tutti nella stessa barca”.

Facci sapere cosa ne pensi. Lascia un commento 🙂