Lite Kessié-Biglia: com’è andata realmente e le scuse a fine partita

Franck Kessié e Lucas Biglia dopo Milan-Inter

La sconfitta del Milan nel derby della Madonnina e il controsorpasso dell’Inter non sono le sole note negative. A rendere più amara la brutta serata di ieri ci hanno pensato Franck Kessié e Lucas Biglia, protagonisti – in negativo – di una scena a dir poco raccapricciante quando la partita era ancora in corso.

Nello specifico, dopo la sostituzione di Kessié al 69′ c’è stata una dura lite in panchina proprio tra il centrocampista ivoriano e Lucas Biglia. Quest’ultimo ha rimproverato al compagno di squadra di non avere salutato il giocatore appena entrato in campo (Conti). Un rimprovero che è stato mal digerito da Kessié, il quale si è letteralmente scagliato contro l’argentino. La furia del 23enne ivoriano è stata placata – in parte – solo da alcuni compagni di squadra, che si sono immolati per evitare una figura ancora peggiore.

Nel post-partita, alle dure parole di Gattuso è seguita l’intervista “doppia” di Kessié e Biglia, che si sono presi le loro responsabilità, ammettendo la figuraccia: “”Avevo dentro la voglia di vincere, sono uscito un po’ nervoso. Chiedo scusa a Lucas, ha più anni di me e devo imparare da lui, chiedo scusa anche ai tifosi e al mister”, le parole di Kessié.

Loading...

Queste, invece, le dichiarazioni di Biglia: “Il primo responsabile sono io, lui sa cosa gli ho detto, abbiamo chiarito tra noi. Abbiamo fatto una figuraccia, dispiace per tutti, non è una figura da fare. Vogliamo vincere tutti, è una cosa che non dobbiamo fare davanti a tutti. Siamo qui per chiedere scusa a società, ai tifosi e al mister, ci mette tanto per il gruppo. Mi vergogno, mi prendo la responsabilità, sono più vecchio di lui, devo essere tranquillo”.

Facci sapere cosa ne pensi. Lascia un commento 🙂