Gattuso: “Inter meglio di noi. Lite Biglia-Kessié? Per me è la sconfitta più brutta”

Gattuso ai microfoni di Sky Sport

Rino Gattuso ha parlato ai microfoni di Sky Sport dopo la sconfitta nel derby. Il tecnico del Milan ha analizzato la partita e si è detto amareggiato per il bruttissimo episodio tra Biglia e Kessié, protagonisti in negativo di una lite in panchina dopo la sostituzione del calciatore ivoriano. Di seguito le parole dell’allenatore rossonero.

Sulla partita: “L’Inter ha fatto molto meglio di noi nel primo tempo, nel secondo tempo abbiamo cambiato, abbiamo fatto un po’ meglio. Bisogna avere le caratteristiche giuste per fare pressione alta. Oggi abbiamo sofferto le loro imbucate, con le palle dritte ci saltavano 5-6 giocatori. Certe volte vengo rimproverato perché sono attendista, ma bisogna capire le caratteristiche dei giocatori che abbiamo”.

336x280

Sulla squadra e sull’episodio Kessié-Biglia: “Non deve cambiare nulla, dopo il 2-0 potevamo prendere un’imbarcata, l’Inter è una squadra molto forte, abbina qualità e forza fisica, sono contento della prestazione della squadra, merito dell’Inter. La squadra è viva, sul 3-2 abbiamo avuto delle palle gol, la cosa che fa male è l’immagine che si è vista sull’uscita di Franck Kessie. Per me è la sconfitta più brutta. Per come vedo il calcio io è qualcosa che non ci sta. Stiamo facendo fatica in questi anni anche perché ci vuole rispetto per tutti, non è stata una scena bella da vedere. E’ stata una doppia sconfitta, sia in campo che comportamentale, la responsabilità è la mia, parlerò in questi giorni”.

Sul primo gol: “Ci voleva una chiusura iniziale di Bakayoko, sette contro due brucia prendere un gol così”.

Su Paquetà: “Paquetà ha sentito un indurimento sulla coscia, ho parlato col dottore, era giusto dare la possibilità ad un giocatore più fresco”.

Sulla prestazione: “Non possiamo regalare campo agli avversari, bisogna chiudere il campo, oggi abbiamo sbagliato sotto questo aspetto, oggi non è stata esaltata la solidità della squadra”.

Facci sapere cosa ne pensi. Lascia un commento 🙂