“Un Milan come il Salisburgo”: ecco il piano di Gazidis

Il giornalista Enzo Bucchioni, nel suo editoriale su Tuttomercatoweb, ha trattato la delicata situazione in casa Milan e le prospettive future del club rossonero

Un Milan sullo stesso modello del Salisburgo e del Lipsia. Secondo Enzo Bucchioni, sarebbe questo il piano di Ivan Gazidis per far rinascere – nel suo immaginario – la società rossonera. In un suo articolo per Tuttomercatoweb, il giornalista ha spiegato quali potrebbero essere le idee dell’amministratore delegato e plenipotenziario del Milan.

Bucchioni: “Elliott dovrebbe vendere senza fare plusvalenze”

Secondo quanto scritto da Bucchioni, Gazidis avrebbe in testa un Milan alla tedesca, fra Salisburgo e Lipsia, affidato a Ralf Rangnick, sempre più vicino – secondo numerose fonti – a sedere sulla panchina rossonera nella prossima stagione.

Questa idea avrebbe avuto un’accelerata con i sempre più probabili addii di Boban e Maldini. Sempre stando al giornalista, Gazidis chiederà a Rangnick di fare del Milan un nuovo Salisburgo. Una squadra, insomma, alla ricerca di giovani talenti pagati poco, con un bel gioco e con un monte ingaggi basso.

Bucchioni prosegue affermando che una “roba del genere” ha funzionato in Austria, ma i milioni di tifosi del Milan non saranno disposti ad accettare un progetto simile, che non è da grande società.

Il giornalista chiosa scrivendo che Elliott dovrebbe vendere senza puntare ad una plusvalenza, che sarebbe di difficile compimento con queste idee, ma con il solo obiettivo di recuperare la sua esposizione. Aspettare di vendere il Milan per un miliardo di euro – conclude Bucchioni – è un qualcosa tra utopia e follia calcistica.

Facci sapere cosa ne pensi. Lascia un commento 🙂