Shevchenko: “Voglio essere l’allenatore del Milan”

In una diretta Instagram con Carlo Pellegatti, l'ucraino ha ammesso che un giorno gli piacerebbe allenare i rossoneri

Nel corso di una diretta Instagram tenutasi tra Andrij Shevchenko e Carlo Pellegatti, l’ex calciatore ucraino ha espresso tutto il suo amore per i colori rossoneri. L’allenatore della nazionale ucraina ha ammesso che un giorno gli piacerebbe tornare da allenatore del Milan.

Sheva a Pellegatti: “Parata di Dudek? Mi fa impazzire ancora”

Nel corso della piacevole chiacchierata tra Sheva e Pellegatti, sono stati diversi i temi toccati. Tra questi anche quello del rigore decisivo nella finale della Champions League 2002/03 a Manchester contro la Juventus. Il Bambi di Kiev ha ammesso di “aver pensato di tutto” in quegli attimi e che l’importante era “non cambiare decisione” sulla tipologia di penalty da calciare.

Belli anche i ricordi del derby vinto per 6 a 0 (“avevo grande rispetto per Cesare Maldini. In quel momento non stavamo andando molto bene, ma ci sentivamo bene in quella partita. Abbiamo capito fin da subito la sua filosofia e ci siano uniti intorno a lui. Era un derby importante per tutti, ma soprattutto per lui. Con Cesare ho creato un grande rapporto”) e sull’indimenticabile gol alla Juve in pallonetto (“volevo tirare. Discorso chiuso”).

Meno piacevole, invece, il ricordo della parata di Dudek nella sfortunata finae di Istanbul nel 2005 (“”Mi fa impazzire ancora quella parata. Sul rigore ho sbagliato io, ma non capisco ancora come ha fatto a non entrare quella palla. Non voglio nemmeno più vederla quella parata”). Lo stesso Sheva, appena qualche giorno fa, aveva ammesso che ancora oggi non riesce a rivedere il video di quella parata, che in effetti è stata davvero prodigiosa.

Ma le dichiarazioni forse più importanti di Sheva arrivano verso la fine della chiacchierata, quando si parla di un suo possibile approdo al Milan come allenatore: “”Un giorno voglio tornare al Milan come allenatore. Il Milan sempre nel mio cuore, ho un grande affetto per i suoi tifosi. Vediamo quando e se succederà, ma uno dei miei obiettivi è tornare in rossonero come allenatore. Io però adesso penso solo all’Ucraina, sono concentrato solo sulla nazionale”.

Facci sapere cosa ne pensi. Lascia un commento 🙂