Nuova dirigenza Milan: Gazidis sarà il nuovo ad, si discute sulla figura di Paolo Maldini

Paolo Maldini

Va sempre più delineandosi il nuovo organigramma del Milan. Dopo aver preso il controllo del club ai danni di Yonghong Li, il fondo Elliott è al lavoro per comporre la nuova squadra di dirigenti chiamati a dover risollevare le sorti del club sia in campo che fuori. Secondo quanto riportato da Il Sole 24 Ore, l’hedge fund di Paul Singer avrebbe ormai deciso quasi tutti i nomi dello staff.

Dirigenza Milan, Maldini sarà la vera sorpresa?

Nella nuova dirigenza del Milan ci sarà – con ogni probabilità – Ivan Gazidis, che ricoprirà il ruolo di amministratore delegato dopo il “licenziamento” di Marco Fassone. Gazidis è attualmente il direttore esecutivo dell’Arsenal e in passato ha ricoperto anche ruoli “politicamente” importanti, come quello di vice-commissario della Major League Soccer americana. Un gradino sotto, nella scala gerarchica dei rossoneri, ci sarà Umberto Gandini, che ha già ricoperto per 23 anni un ruolo di primo piano nella dirigenza del Milan e che sarà direttore generale.

Per quanto riguarda la parte sportiva, il responsabile dell’area tecnica, come anticipato da più parti, sarà Leonardo. Come per Gandini, anche per l’ex calciatore brasiliano si tratta di un ritorno in rossonero. Oltre ad aver giocato nel Milan per cinque stagioni, infatti, Leonardo è stato anche allenatore e dirigente durante la presidenza Berlusconi, con il quale i rapporti si freddarono dopo il suo esonero al termine della stagione 2009-2010.

Ma la vera sorpresa potrebbe essere un’altra, ovvero la presenza di Paolo Maldini nella futura dirigenza. Lo storico capitano del Milan potrebbe ricoprire un ruolo – non ancora definito – nell’area tecnica. Le discussioni, a tal proposito, sarebbero tuttora in corso, così come i contatti con la leggenda rossonera. Secondo alcuni, Maldini potrebbe prendere il posto di Massimiliano Mirabelli, attuale direttore sportivo del Milan.

Facci sapere cosa ne pensi. Lascia un commento 🙂