Milan, Ivan Gazidis nel mirino di Elliott per il ruolo di ad: offerta da capogiro per lui

Ivan Gazidis, possibile nuovo amministratore delegato del Milan

La nuova proprietà del Milan sembra aver deciso su chi voler puntare come prossimo amministratore delegato. Il nome che circola con sempre maggiore insistenza è quello di Ivan Gazidis, attuale direttore esecutivo dell’Arsenal. Il club di via Aldo Rossi sarebbe disposto ad offrire al 53enne di origini sudafricane una cospicua cifra per convincerlo a lasciare i Gunners.

Milan, ultimatum a Gazidis: nuova offerta e risposta entro i primi di settembre

Il Milan non sarebbe, comunque, disposto ad aspettare Gazidis oltre i primi di settembre. Secondo quanto riferito dal Giornale, infatti, i rappresentanti del fondo Elliott avrebbero dato un vero e proprio ultimatum all’ex vice-commissario della Major League Soccer.

Ad ogni modo, l’offerta della società rossonera è di quelle davvero importanti: 4 milioni di euro a stagione per i prossimi tre anni. Nei giorni scorsi si parlava di un’offerta da 3 milioni di euro, che però – sempre stando al Giornale – sarebbe stata considerevolmente ritoccata verso l’alto.

Prima di fornire una risposta definitiva al Milan, Gazidis vorrebbe capire meglio il progetto dell’hedge fund di Paul Singer, che ha più volte affermato di voler tenere il club almeno per i prossimi tre anni.

Se sfuma Gazidis, già pronto il sostituto

Se Gazidis non dovesse accettare la super-offerta dei rossoneri, il Milan potrebbe virare su Umberto Gandini. L’attuale dirigente della Roma può vantare 23 anni nello staff dirigenziale del club meneghino e sarebbe visto di buon occhio dal fondo Elliott.

Al momento, comunque, tutte le deleghe restano in mano al presidente Paolo Scaroni, che potrebbe decidere di seguire in prima persona la questione tra il Milan e l’Uefa se la nomina del nuovo ad dovesse slittare ulteriormente.

Facci sapere cosa ne pensi. Lascia un commento 🙂