Leonardo: “Milinkovic-Savic è un sogno, ma non per noi”

Leonardo - Fonte: AC Milan

Presente alla conferenza stampa di presentazione di Paolo Maldini insieme al presidente Paolo Scaroni, il direttore dell’area tecnica del Milan, Leonardo, ha risposto alle domande dei giornalisti presenti in sala stampa. Tra gli argomenti toccati dal dirigente milanista c’è stato anche il calciomercato.

Leonardo: “Quasi fatta per Kalinic all’Atletico Madrid, Milinkovic-Savic costa troppo”

“Io e Paolo ci conosciamo da 21 anni, il suo ‘sì’ c’è sempre stato e penso che avere oggi con noi Maldini mi rafforza umanamente. Con lui ho condiviso tutti i miei momenti al Milan e posso assicurarvi che io sarò con Paolo e Paolo sarà con me in tutto. Lui rappresenta tutto: la credibilità, l’impegno, la storia vincente del Milan. Nessun’altra squadra può vantare un simbolo così importante. Averlo in società è un valore enorme, quello che mi ha sempre stupito di lui è la costanza. Quando si allenava, lo faceva sempre con il massimo impegno. Questo, oggi, deve essere l’obiettivo per un qualsiasi componente della società. Al momento non ci sarà nessun direttore sportivo, ma gestiremo tutto noi”.

Sulla possibilità di prendere un top a centrocampo: “Compatibilmente col FPP non ci sarà il top, si può inventare un modo, facendo un mezzo miracolo, per avere qualcosa in più per la squadra. Non è detto che ci riusciremo. L’operazione con la Juve ci ha dato tanto ed è dentro il FPP. Si può spendere quanto si incassa. Oggi siamo fuori, altrimenti non saremmo stati squalificati. Abbiamo un impegno molto stretto e da lì non possiamo uscire. Dobbiamo aumentare incassi e fatturati per poter investire e avere risultati importanti, sarà graduale”.

Su Kalinic all’Atletico Madrid: “Ci siamo quasi. Ci abbiamo messo un po’ di tempo, ma può darsi che l’operazione andrà a buon fine”. 

Su Milinkovic-Savic: “E’ un sogno, non per noi, lo sognano tante squadre. Non ci è concesso sognare giocatori di questo valore. Un anno fa mi è stato chiesto su che calciatore prendere in Serie A, ho detto lui, ha grandi margini. Oggi però non è fattibile”.

Su Suso: “È un giocatore importante per noi e ad oggi non c’è alcuna richiesta da parte di nessuna squadra, Roma compresa”. Su Rabiot: “Non c’è stato alcun colloquio. È un grandissimo giocatore che conosco, ma gioca nel Paris Saint-Germain”.

Facci sapere cosa ne pensi. Lascia un commento 🙂