Kessié-Biglia, la società imbufalita con l’ivoriano: cessione in vista per lui

Il brutto episodio della lite tra Franck Kessié e Lucas Biglia durante il derby tra Milan e Inter non è andato proprio giù alla società. Come rivelato dagli stessi giocatori nell’intervista post-partita, entrambi hanno avuto un confronto con Paolo Maldini per lo spiacevole accaduto. Il dirigente rossonero si è detto amareggiato in particolar modo con Kessié, che ha avuto una reazione decisamente troppo aggressiva nei confronti del suo compagno di squadra.

A rincarare la dose ci ha pensato Rino Gattuso, che ai microfoni di Sky Sport ha rivelato che la peggiore sconfitta, per lui, è stata proprio la lite tra i due. Un episodio che il tecnico milanista ha ammesso di non poter digerire perché l’unione del gruppo conta più di qualsiasi altra cosa.

Ad ogni modo, la dirigenza del club meneghino sta valutando la punizione migliore per i due. È molto probabile che arriverà una multa salata per entrambi, mentre per quanto riguarda Kessié Gattuso potrebbe decidere di escluderlo dal prossimo match di campionato, quello contro la Sampdoria che si giocherà dopo la sosta dedicata alle nazionali.

Loading...

Inoltre, se Leonardo e Maldini non saranno soddisfatti per l’atteggiamento del centrocampista ivoriano da qui a fine stagione, potrebbe profilarsi per lui una cessione che – ad oggi – appariva poco plausibile. Sull’ex Atalanta, da tempo, il Chelsea e altre squadre della Premier League hanno mostrato un certo interesse.

Secondo la stampa inglese, il club londinese sarebbe disposto a sborsare 40 milioni di euro più bonus per accaparrarsi le prestazioni di Kessié. Una cifra che non sarebbe stata presa in considerazione dal Milan fino a due giorni fa, ma che alla luce dei fatti sopraccitati potrebbe far tentennare la dirigenza.

È vero che il 23enne si è rivelato uno dei giocatori più affidabili per Gattuso, ma non è men vero che il suo comportamento di ieri è intollerabile, ancor più quando in società c’è una figura dall’altissimo spessore morale come quella di Paolo Maldini.

Facci sapere cosa ne pensi. Lascia un commento 🙂