Ibra-Milan, insieme fino al 2023? Maldini punta al rinnovo biennale

Maldini avrebbe iniziato a lavorare per un prolungamento di contratto di Ibra fino al 2023

Zlatan Ibrahimovic e il Milan: una storia destinata a durare ancora a lungo. Almeno questo è quello che si augurano Paolo Maldini, Stefano Pioli e i tifosi rossoneri. Dopo un inizio di stagione fuori da ogni logica da parte dello svedese, il direttore dell’area tecnica sta già pensando al futuro, con diversi rinnovi sul tavolo, tra cui proprio quello del Colosso di Malmoe.

Rinnovo Ibra: perché sì?

Ad oggi, non si è ancora parlato di un rinnovo di Ibra con il Milan, ma del resto è ancora troppo presto. Con la stagione appena iniziata, lo svedese vorrà valutare una serie di fattori che inciderebbero su un eventuale rinnovo.

In primis, la tenuta fisica di Ibrahimovic. A 39 anni, Zlatan non può non tenere conto del tempo che avanza. Per questo motivo, egli stesso valuterà, nel corso di tutta la stagione, quali saranno le sue sensazioni. L’impressione, comunque, è che lo svedese possa giocare a questi livelli ancora per diversi anni.

In secondo luogo, dovranno essere tirate le somme sulla stagione del Milan. Ogni discorso, in tal senso, è rimandato almeno a marzo, quando la classifica di Serie A avrà – presumibilmente – una forma quasi definitiva. Se i rossoneri dovessero centrare la tanto agognata qualificazione in Champions League, le chance di un rinnovo di contratto di Ibra aumenterebbero considerevolmente.

A questo si deve poi aggiungere che Maldini (ma anche Massara e, soprattutto, Gazidis) desiderano proseguire il rapporto con Zlatan. L’attaccante svedese è riuscito a cancellare, in breve tempo, lo scetticismo della proprietà, la cui linea resta sempre quella di dare spazio a giovani di prospettiva. Ibra, in tal senso, rappresenta una eccezione da cui non si può prescindere.

Da quando è arrivato al Milan, infatti, molti giocatori rossoneri (vedesi Leao, Rebic e Calhanoglu, solo per citarne alcuni) sono cresciuti esponenzialmente in partita e in allenamento.

Ibra-Milan insieme per altri due anni? L’idea di Maldini

Alla luce delle considerazioni fatte, Maldini starebbe dunque pensando ad un rinnovo biennale, fino a giugno 2023. Il dirigente rossonero, viste le strepitose prestazioni di Ibrahimovic, conta di convincere la dirigenza entro la fine dell’anno.

Dopodiché, ci si focalizzerà sulla trattativa con Raiola, che certamente giocherà al rialzo, sapendo dell’importanza ricoperta da Zlatan nella squadra di Pioli.

Facci sapere cosa ne pensi. Lascia un commento 🙂