Coco: “Milan? Pensavo di diventare capitano. Mai toccato cocaina”

Francesco Coco, ex giocatore del Milan

L’ex calciatore di Milan, Inter e Barcellona, Francesco Coco, si è raccontato in una lunga intervista rilasciata al portale Gianlucadimarzio.com. Tra gli argomenti toccati dall’ex terzino, naturalmente anche quello del suo passato in rossonero, club nel quale ha militato sin dalle giovanili.

Queste le parole dell’ex calciatore, ritiratosi al termine della stagione 2006-2007, sul Milan: “La vittoria con gol a Barcellona? Mi riuscì tutto, ma forse quell’anno giocai anche partite migliori. Mi sentivo uno della famiglia. Ero l’ultimo prodotto delle giovanili dopo Albertini a giocare regolarmente in prima squadra. Credevo che sarei rimasto a vita, mi vedevo già capitano“.

Ad incrinare il rapporto tra Coco e il Milan ci fu la vicenda delle foto dei paparazzi, che Galliani pagò per non fare uscire e per evitare – di conseguenza – uno scandalo sull’ex rossonero: “Stavo prendendo il sole nudo in barca coi miei migliori amici. Questo c’era nelle foto: sorrisi e qualche costume in meno. Niente di sessuale. Per me potevano anche uscire, non c’era nulla di compromettente. Accettai la decisione del Milan di non consentirne la diffusione, meno quella di pagare di tasca mia per qualche foto rubata”.  

L’intervista prosegue con il commento di Coco su alcune voci false che circolavano sul suo conto ai tempi in cui era calciatore: “Cocaina?Non l’ho mai toccata. Non mi è mai interessata. L’educazione che mi ha dato mia madre mi ha sempre tenuto alla larga da certe schifezze. Dicevano che mi drogavo anche quando giocavo. Avrò fatto 1500 prove antidoping, altri prelievi del capello a sorpresa: mai niente. Bastava una serata fuori, una bella ragazza accanto e automaticamente ero un tossico. Ho accettato ogni cattiveria, ma questa non l’ho mai sopportata”.

Infine, Coco ha affermato di essere stato vicino ad un ritorno al Milan con l’arrivo di Carlo Ancelotti: “Due ore al telefono per convincermi a tornare. Per lui sarei andato a piedi a Milanello, ma dissi che volevo che Galliani mi chiedesse in ginocchio di tornare…”.

Facci sapere cosa ne pensi. Lascia un commento 🙂