26 maggio 1993: Marco Van Basten gioca la sua ultima partita

27 anni fa Marco Van Basten giocava la sua ultima partita nel mondo del calcio

Un’uscita dal campo a capo chino, al minuto 86 di una finale di Champions League: è questa l’ultima fotografia scattata a Marco Van Basten su un campo da calcio. Era il 26 maggio 1993, esattamente 27 anni fa, e la partita in questione era Olympique Marsiglia – Milan, persa dai rossoneri con il risultato di 1 a 0.

Non fu una grande prestazione quella del Cigno di Utrecht, che stava giocando con tanto di infiltrazioni su richiesta di Fabio Capello, che lo aveva preferito a Jean-Pierre Papin e che all’86’ decise di sostituirlo con Stefano Eranio.

Quel giorno i rossoneri non persero solo la Champions, ma anche e soprattutto uno dei più forti attaccanti della storia, la cui carriera è stata condizionata da una serie interminabile di infortuni. A soli 29 anni, Van Basten giocò la sua ultima partita nel mondo del calcio.

Il ritiro, arrivato due anni più tardi, nell’agosto del 1995, era ormai nell’aria: Marco non giocava da tempo e ogni tentativo di allenarsi produceva sempre e soltanto lo stesso risultato: dolore, dolore e ancora quel maledetto dolore.

“Il calcio perde il suo Leonardo Da Vinci”, disse Adriano Galliani nel giorno del ritiro ufficiale del Cigno di Utrecht. Proprio così. All’età di 29 anni, Van Basten era già stato capace di conquistare tre Palloni d’Oro (anche Cristiano Ronaldo a 29 anni poteva vantarne tre) e ne avrebbe vinti quasi certamente altri, se non fosse stata per quella dannata caviglia.

Facci sapere cosa ne pensi. Lascia un commento 🙂