Scambio Bonucci-Caldara, si sblocca la trattativa tra Juve e Milan: Higuain l’ago della bilancia

Mattia Caldara e Leonardo Bonucci

Si fa sempre più caldo l’asse di mercato tra Milan e Juventus. Proseguono, infatti, gli incontri tra le dirigenze delle due società per trovare un’intesa per riportare Leonardo Bonucci alla Juve. Il difensore della Nazionale ha espresso il desiderio di voler tornare in bianconero, dove sarebbe accolto a braccia aperte dai suoi ex compagni di squadra (ma non, probabilmente, dai tifosi). Nella giornata di ieri la trattativa potrebbe essersi sbloccata, come ha rivelato La Gazzetta dello Sport.

Bonucci alla Juve e Caldara al Milan: i bianconeri dicono si, ma ad una condizione

Dopo aver fatto il nome di Mattia Caldara come pedina di scambio per riportare Bonucci in bianconero, la trattativa tra Milan e Juve sembrava essersi raffreddata. Tuttavia, grazie all’incontro di ieri a Milano tra Leonardo (neo responsabile dell’area tecnica rossonera) e Paratici, i due club potrebbero ben presto dare vita ad un maxi-scambio.

La Juventus, infatti, avrebbe dato il suo benestare al trasferimento di Caldara al Milan, ma a condizione che i rossoneri acquistino anche Gonzalo Higuain, considerato un esubero dopo l’arrivo di Cristiano Ronaldo. Leonardo, dal canto suo, si è detto disponibile a soddisfare questa condizione e avrebbe provato – sempre secondo La Gazzetta dello Sport – a trovare un compromesso con i bianconeri per il cartellino del Pipita.

Il Milan, vincolato ai paletti del fair play finanziario, non può permettersi di pagare i 60 milioni richiesti dalla Juve e avrebbe avanzato l’ipotesi di una nuova formula con cui portare Higuain in rossonero: prestito oneroso da 20 milioni di euro con obbligo di riscatto fissato a 35 milioni. Dividere l’operazione in due tranche potrebbe essere lo sbocco decisivo anche per lo scambio Bonucci-Caldara.

Caldara e Higuain al Milan: l’unico ostacolo è il Chelsea

Al momento l’unico intoppo che potrebbe far saltare il trasferimento di Higuain al Milan e lo scambio alla pari tra Caldara e Bonucci è rappresentato dal Chelsea. Il club londinese, che da quest’anno avrà Maurizio Sarri in panchina, potrebbe avanzare – a breve – un’offerta da 40 milioni di euro per l’ex difensore dell’Atalanta. Se così dovesse essere, la Juve difficilmente rifiuterebbe di incassare una cifra così importante e di ascrivere a bilancio una bella plusvalenza.

Tuttavia, se venisse a mancare la base dell’operazione, l’intero castello rischierebbe di crollare: il Milan dovrebbe rinunciare a Caldara e la Juve, probabilmente, al ritorno di Bonucci.

Facci sapere cosa ne pensi. Lascia un commento 🙂