Rinnovo Donnarumma: il Milan propone di spalmare l’ingaggio, ma Raiola blocca tutto

Gigio Donnarumma, portiere del Milan

In casa Milan si potrebbe assistere ad un nuovo caso Donnarumma. Dopo la querelle legata al rinnovo del portiere nell’estate 2017, l’agente Mino Raiola potrebbe decidere di battere nuovamente i pugni sul tavolo.

La volontà del Milan è quella di tenere Donnarumma, il cui contratto scadrà nel giugno 2021. Attualmente, però, l’estremo difensore di Castellammare di Stabia percepisce un ingaggio netto da 6 milioni di euro a stagione. Una cifra ritenuta troppo alta, se si considera che i rossoneri non sono in Champions League e sono vincolati al rispetto dei paletti del financial fair play.

Per questo, l’idea di Boban e Maldini sarebbe quella di proporre un prolungamento del contratto fino al 2024, con la spalmatura dell’ingaggio a 4 milioni a stagione. Ma come riporta La Gazzetta dello Sport, Raiola non sarebbe per nulla propenso ad accettare le condizioni proposte dalla dirigenza del club di via Aldo Rossi.

Loading...

I rossoneri, comunque, vogliono evitare ad ogni costo un nuovo caso Donnarumma. Di tempo per rinnovare ce n’è ancora, ma è necessario risolvere la questione entro la prossima primavera, in modo da evitare che il 20enne entri nel suo ultimo anno di contratto.

Facci sapere cosa ne pensi. Lascia un commento 🙂