Raiola – Milan, le trattative sul tavolo: Ibra, Suso, Romagnoli e il caso Donnarumma

Raiola e la dirigenza del Milan si sono incontrati mercoledì pomeriggio, moltissimi i tavoli aperti e le trattative in corso, da Ibrahimovic a Suso, Romagnoli e l’ormai caso Donnarumma. Da giorni ormai si parla di un possibile arrivo di Ibrahimovic a Milano, con i tanti pro e contro che potrebbe comportare questo incredibile innesto. Potrebbe esserci l’eclissi totale di un Piatek mai entrato in forma, soprattutto mentale. Il che vorrebbe dire per il Milan bruciare quasi 35 milioni di cartellino e un lauto ingaggio. Ai tifosi sembra di rivedere un Higuain bis: fermo e fuori forma nel Milan, ora titolare inamovibile nella Juve di Sarri.

Ma a frenare anche l’arrivo di Ibrahimovic al Milan è l’ingaggio, lo svedese chiede 8 milioni a stagione ma l’offerta del club è ferma a 6, la trattativa è tuttora in corso.

Milan, Suso e Romagnoli: si tratta i rinnovi

La visita di Raiola al Milan era soprattutto per parlare del presente, i due nomi caldi, insieme all’ormai quasi caso Donnarumma sono Suso e Romagnoli. Lo spagnolo da anni chiede il rinnovo con un adeguamento del contratto fermo a 3 milioni all’anno, con la volontà di proseguire la carriera nel Milan. Per Romagnoli il discorso sembra più facile, in qualità di capitano ormai responsabilizzato, dovrebbe essere sicuro il rinnovo.

Loading...

Raiola e il quasi caso Donnarumma

L’altro giocatore seguito sempre da Raiola è Gigio Donnarumma, ormai verso la scadenza di contratto e al principio di quella che sembra già essere una difficile trattativa. Il contratto scadrà a giugno 2021, ma di mezzo c’è Euro 2020, che potrebbe essere un trampolino di lancio per le quotazioni del portiere della Nazionale. Questo Mino Raiola lo sa bene, ecco che ha deciso di prendere tempo sul rinnovo. A questo punto si vocifera che il Milan sarebbe disposto a trattare una possibile cessione in caso di mancata qualificazione in Champions League, la quotazione si aggirerebbe intorno ai 40 milioni.

Facci sapere cosa ne pensi. Lascia un commento 🙂