Milan-Strinic, rescissione consensuale del contratto: per il croato zero presenze in rossonero

Continuano le operazioni di sfoltimento della rosa in casa Milan. Dopo l’addio di Cutrone, passato al Wolverhampton per 23 milioni di euro, e la probabile cessione di Diego Laxalt, finito nel mirino dell’Atalanta, la dirigenza rossonera ha rescisso consensualmente il contratto con Ivan Strinic.

Il difensore croato non è mai sceso in campo con la maglia rossonera, complice anche dei problemi cardiaci – nella passata stagione – che non gli hanno permesso di allenarsi con la squadra per sei mesi. Manca ancora l’ufficialità della rescissione contrattuale di Strinic, che secondo Sky Sport dovrebbe arrivare nella giornata odierna.

Se ne va, dunque, un altro degli acquisti della precedente gestione rossonera. Strinic era stato portato a Milano da Massimiliano Mirabelli, che lo aveva prelevato a parametro zero dopo l’esperienza alla Sampdoria.

Facci sapere cosa ne pensi. Lascia un commento 🙂