Mercato Milan, Bacca e Kalinic sempre più vicini all’addio: le squadre interessate ai due

Carlos Bacca e Nikola Kalinic

Bacca e Kalinic sempre più lontani dal Milan. Dopo l’arrivo di Gonzalo Higuain, il Milan deve fare cassa per sottostare ai parametri del financial fair play e rientrare dell’investimento fatto per il Pipita. Come ha ammesso più volte lo stesso Leonardo, sarà valutata qualsiasi tipo di offerta per i due attaccanti, al fine di trovare la migliore soluzione per tutti.

Calciomercato, Bacca e Kalinic vicini all’addio al Milan

La loro cessione era già stata programmata prima dell’acquisto di Higuain da parte del Milan. Ora, con l’arrivo del Pipita, il club rossonero ha necessità di sfoltire il reparto offensivo. Con Cutrone intoccabile e con André Silva che potrebbe avere un’altra occasione per mettersi in evidenza, i maggiori indiziati a lasciare Milanello sono Carlos Bacca Nikola Kalinic.

L’attaccante colombiano ha chiesto da diverso tempo la sua cessione. Dopo il rientro dal prestito al Villarreal, che non ha deciso di esercitare il diritto di riscatto, Bacca vorrebbe tornare nella Liga, magari proprio nei Submarino o al Siviglia. Tuttavia, nelle ultime ore per lui sarebbero pervenute alcune offerte dalla Russia, più precisamente dal Lokomotiv Mosca, che sarebbe disposto ad offrire 15 milioni per il cartellino del colombiano. Una cifra che accontenterebbe il Milan, anche se non è certo che la destinazione possa essere gradita allo stesso Bacca.

Anche per Kalinic potrebbe esserci un futuro nella Liga. L’attaccante croato è nel mirino dell’Atletico Madrid, che però nelle ultime ore ha raffreddato il suo interesse. La volontà dei Colchoneros, infatti, sarebbe quella di acquistare Kalinic in prestito gratuito, senza obbligo di riscatto. Una condizione alla quale il Milan, evidentemente, non può sottostare, in quanto vincolato al rispetto del FFP.

Mancano due settimane alla chiusura del calciomercato e il tempo stringe. Aspettare ancora potrebbe costringere il Milan a svendere i suoi due attaccanti. Leonardo, però, non ha mostrato alcuna preoccupazione al riguardo. Conscio del fatto che, probabilmente, una soluzione riuscirà a trovarla anche stavolta…

Facci sapere cosa ne pensi. Lascia un commento 🙂