Mercato Milan, Leonardo chiude le porte a Milinkovic-Savic

Leonardo - Fonte: AC Milan

Presente alla conferenza stampa di presentazione di Strinic Reina, il direttore dell’area tecnica del Milan Leonardo ha risposto ad alcune domande dei giornalisti presenti al Milanello Sports Center di Carnago. Naturalmente, il tema principale trattato è stato quello relativo al calciomercato. Quando manca una settimana dalla chiusura delle trattative, il dirigente brasiliano – assieme a Paolo Maldini – è molto attivo sia sul fronte entrate che sul fronte uscite.

Leonardo: “Bacca potrebbe anche restare”

Su un eventuale interessamento del Milan per Julian Draxler, esterno del Paris Saint-Germain: “Non ci abbiamo mai pensato, nessun contatto. Sull’attaccante esterno sono venuti fuori una serie di nomi, ma non abbiamo mai parlato”.

Su Milinkovic-Savic, accostato al club rossonero nonostante i costi elevatissimi che presenterebbe un’operazione di questo tipo: “E’ difficile, purtroppo oggi non entra nei nostri parametri. Mezza Europa lo sogna, è moderno, bravo di testa e negli inserimenti. Purtroppo in questo momento non è una cosa fattibile”.

Su Bacca: “Abbiamo un rapporto ottimo, stiamo cercando di risolvere le cose in un ambiente positivo, lui sa della situazione, ha le sue esigenze, vediamo se troveremo la quadra, potrebbe anche rimanere”.

Su Locatelli: “Non abbiamo mai pensato di far partire Locatelli, è una cosa particolare. Era una cosa nell’aria per molto tempo, questa cosa è rimasta in attesa. Questa attesa ha portato a scelte e decisioni, ma da quando siamo arrivati noi non abbiamo mai pensato di farlo partire. Dobbiamo capire gli umori. Una cosa è fondamentale in questo Milan e nelle grandi squadra. Una persona deve restare qua felice e con la voglia di rimanere. Dobbiamo avere il dovere di rendere felici i giocatori, serve voglia di rimanere e rispettare le scelte di società e allenatore”.

Sull’esterno d’attacco: “Dovevamo capire quello che c’era, dovevamo sistemare giocatori in uscita. Le operazioni vengono pensate per soddisfare tutte le parti, saranno tutte operazioni incrociate. Stiamo cercando di completare i bisogni della squadra e sistemare le situazioni dei calciatori che devono giocare. C’era una rosa di 32, molto ampia. Aspettiamo, penso che già così la squadra sia competitiva. Già questa può migliorarsi rispetto agli ultimi anni”.

Su André Silva: “Ci sono tante situazioni che abbiamo cercato di capire, dobbiamo capire le intenzioni di ognuno, in certe situazioni è difficile, stiamo cercando di costruire. C’è la possibilità che vada via, bisogna vedere dove e come”.

Su Suso: “Non si è parlato di offerte, si è parlato di quello che esiste, dobbiamo fare incontri singolarmente con tutti i giocatori. Questi incontri sono dovuti. Sono cose normali per una nuova proprietà. Non abbiamo mai ipotizzato una sua partenza, non c’è niente che ci faccia pensare il contrario. Per noi lui è importantissimo, gli incontri servono per conoscere la nuova proprietà. Non c’è motivo per pensare che lui non possa restare qua”.

Su Bakayoko: “Non nego che stiamo parlando, abbiamo dei paletti, vediamo cosa succede, abbiamo ancora sette giorni, vediamo le vere possibilità. Lui è una delle possibilità”.

Facci sapere cosa ne pensi. Lascia un commento 🙂