Ibra si allontana dal Milan, Di Marzio: “Ho avuto segnali poco confortanti”

Il giornalista ed esperto di calciomercato di Sky Sport ha parlato del possibile futuro di Ibra, che potrebbe non essere al Milan

Zlatan Ibrahimovic con la maglia del Milan

Il futuro di Zlatan Ibrahimovic resta un mistero. Dopo essere tornato in rossonero a distanza di otto anni dal suo triste addio, l’attaccante svedese potrebbe salutare il Milan dopo soli sei mesi. La conferma arriva da Gianluca Di Marzio, giornalista di Sky Sport e grande esperto di calciomercato, il quale ha sottolineato come i segnali sulla possibile permanenza di Ibra non siano confortanti.

Di Marzio su Ibra: “Potrebbe decidere lui stesso di lasciare il Milan”

Rispondendo alla domanda di un tifoso, che gli chiedeva delucidazioni sulla volontà di Gazidis di fissare un monte ingaggi a 2,5 milioni di euro, Di Marzio ha replicato: “Non creerei allarmismi rossoneri sulla partenza di tutti i giocatori più importanti. Il tetto ingaggi ci può anche essere in un club, però poi ci sono sempre delle eccezioni. Mi risulta un po’ bassino questo tetto ingaggi”.

Il giornalista ha poi colto la palla al balzo per parlare anche della situazione legata al rinnovo di contratto di Ibrahimovic: “Se la questione del monte ingaggi fosse vera, Ibra sarebbe ampiamente fuori da questa soglia. Non so con certezza se lo svedese resterà o meno, potrebbe essere lui stesso a decidere di non prolungare con il Milan”.

“Boban – ha concluso Di Marzio – ha detto che lui avrebbe già parlato del discorso rinnovo con Ibrahimovic, mentre la linea attuale del club è quella di aspettare fine stagione. Non ho grandi segnali che Ibra possa giocare un’altra stagione con i rossoneri, al di là della questione del tetto agli stipendi dei calciatori”.

Facci sapere cosa ne pensi. Lascia un commento 🙂