Gennaio 30, 2023

Luis Enrique reagisce all’uscita della Nazionale spagnola: “È il momento di dire addio”.

La decisione è stata comunicata, questo giovedì, dalla RFEF, dopo l’eliminazione della Coppa del Mondo in Qatar.

Poche ore dopo l’annuncio della Federcalcio reale spagnola (RFEF) sulla partenza di Luis Enrique, il 52enne allenatore spagnolo ha deciso di intervenire sui social media giovedì per esprimere i suoi ringraziamenti e accennare al futuro della nazionale spagnola.

“A nome mio e di tutti i membri dello staff: tutto è iniziato quattro anni fa e il tempo è passato velocemente. Posso solo essere molto grato a coloro che mi hanno assunto due volte (il presidente Rubiales e il direttore sportivo Molina). A tutto il personale RFEF con cui abbiamo condiviso esperienze di ogni tipo. Anche ai giocatori che sono stati esemplari nel loro comportamento e fedeli all’idea proposta”, ha esordito scrivendo.

“Mi dispiace di non potervi aiutare di più. Anche agli assistenti (medici, fisioterapisti, guardie di sicurezza, alla team manager Nuria e ai nutrizionisti, ecc.) che lavorano instancabilmente per aiutare i giocatori e la squadra in tutto ciò di cui hanno bisogno. È stato molto speciale partecipare a tutto questo. Infine, ma non per questo meno importante, ai tifosi che ci hanno trasmesso il loro sostegno in ogni momento e soprattutto nei momenti più delicati”, ha poi aggiunto.

“È tempo di saluti e in questi casi solo di una piccola riflessione… ciò di cui la squadra ha bisogno è il sostegno in tutte le sue accezioni affinché Luis de la Fuente possa realizzare tutto ciò che desidera”. Andiamo in Spagna! Ci vediamo sempre. Grazie”, ha concluso in un lungo messaggio lasciato sui social media.

Si ricorda che Luis Enrique ha lasciato il Barcellona nel 2017 e, poco dopo, ha abbracciato il progetto della nazionale spagnola, dove è stato negli ultimi quattro anni. Tuttavia, l’eliminazione in Coppa del Mondo, contro il Marocco, ha portato all’allontanamento del 52enne allenatore.