HomeBiografieSerginho, la biografia

Serginho, la biografia

Sérgio Cláudio dos Santos (nato il 27 giugno 1971), meglio conosciuto come Serginho, è un ex calciatore professionista brasiliano che ha giocato come terzino sinistro e ala sinistra. Conosciuto per le sue energiche corse offensive sulla fascia, ha vinto due volte la Champions League (nel 2003 e nel 2007), così come il titolo di Serie A (nel 2003-04), tra gli altri trofei con l’A.C. Milan. A livello internazionale, ha anche rappresentato il Brasile alla Confederations Cup FIFA del 1999 ed è stato parte della squadra che ha vinto la Copa América del 1999. Dopo il ritiro, ha agito come allenatore e agente per l’ex compagno di squadra Dida.

La carriera nei club

Serginho ha iniziato la sua carriera calcistica professionale nel suo paese natale e ha giocato per i club Cruzeiro, Bahia e São Paulo. Si è trasferito alla squadra italiana dell’A.C. Milan nel 1999, dove inizialmente era un giocatore di riserva, partendo dalla panchina ma spesso essendo la prima scelta come sostituto. L’apice della carriera di Serginho al Milan è stato quando ha segnato un gol e ha contribuito con tre assist in una vittoria schiacciante per 6-0 contro i rivali cittadini dell’Inter Milan il 11 maggio 2001.

Ha anche contribuito alla vittoria dell’A.C. Milan nella Champions League del 2003 contro la Juventus, segnando il primo dei tre rigori vincenti del Milan nel tiro di rigore. Serginho ha anche vinto il titolo di Serie A del 2003-04 e l’edizione 2006-07 della UEFA Champions League con il Milan, tra gli altri trofei.

Il 16 maggio 2008 è stato annunciato che Serginho e il compatriota Cafu avrebbero lasciato il Milan alla fine della stagione 2007-08. Serginho ha anche annunciato immediatamente il suo ritiro alla fine della stagione. Il 18 maggio, ha giocato gli ultimi minuti della partita contro l’Udinese ed è apparso molto commosso alla fine della partita.

Serginho
Serginho

Carriera internazionale

Serginho ha guadagnato dieci presenze con la nazionale brasiliana tra il 1998 e il 2001, con il suo unico gol segnato nella finale della Confederations Cup FIFA del 1999. Senza dubbio avrebbe vinto più presenze, se non ci fosse stato Roberto Carlos come terzino sinistro titolare della nazionale durante tutta la carriera di Serginho. A livello internazionale, Serginho ha rappresentato la sua nazione alla Confederations Cup del 1999, dove la sua squadra ha vinto una medaglia d’argento, e alla Copa América del 1999, vincendo quest’ultimo torneo. Non è stato incluso nella squadra del Brasile per il Mondiale del 2002 a causa di un infortunio al muscolo posteriore della coscia.

Stile di gioco

Serginho era un giocatore estremamente veloce e lavoratore, orientato all’attacco, che poteva giocare sia come terzino sinistro che come esterno sinistro o addirittura come ala sinistra. Ha mantenuto la sua straordinaria velocità e resistenza fino alla sua metà-fine trentina.

Oltre alla sua velocità ed energia, era anche noto per essere un eccellente crossatore di palla e per avere un’intuizione per fare sovrapposizioni e ottenere buone posizioni offensive, che gli hanno permesso di contribuire regolarmente all’attacco della sua squadra con diversi assist e anche gol. Il suo soprannome durante tutta la sua carriera è stato Il Concorde, a causa delle sue rapide e instancabili corse offensive sulla fascia sinistra del campo.

Palmares

Campionato Baiano: Bahia: 1994
Campionato Paulista: San Paolo: 1998
Coppa Italia: Milan: 2002-2003

Campionato italiano: Milan: 2003-2004
Supercoppa italiana: Milan: 2004
Copa de Oro: Cruzeiro: 1995

UEFA Champions League:  Milan: 2002-2003, 2006-2007

Supercoppa UEFA:  Milan: 2003, 2007
Coppa del mondo per club: Milan: 2007

Coppa America: 1999 Brasile

ARTICOLI CORRELATI
Exit mobile version