HomeBiografiePhilippe Mexes, la biografia

Philippe Mexes, la biografia

Philippe Mexes è stato un famoso giocatore di calcio francese, noto per il suo ruolo di difensore. Ha avuto quattro figli e ha prestato il suo volto per la copertina del videogioco FIFA 12. Mexes era un giocatore agile ma robusto, con buone capacità aeree e una buona tecnica per gestire la palla. Era noto anche per la sua capacità di anticipazione. Zinédine Zidane lo ha elogiato come un grande giocatore e il futuro della nazionale francese. Thierry Henry lo ha definito uno dei migliori difensori del campionato italiano, in grado di resistere e di mostrare grande forza.

La carriera

Philippe Mexès si avvicina al mondo del calcio durante la sua adolescenza, giocando nelle giovanili della squadra della sua città, il Tolosa. Nel 1999, a soli 17 anni, entra a far parte della squadra Auxerre, debuttando nella Ligue 1 nel novembre dello stesso anno. Dimostrandosi uno dei difensori più promettenti a livello internazionale, diventa titolare della difesa dell’Auxerre nella stagione 2000-2001 e nel 2002-2003 esordisce in Champions League, conquistando a fine anno la Coppa di Francia.

Philippe Mexes alla Roma

Nell’estate del 2004, il direttore sportivo della Roma, Franco Baldini, sceglie Mexes per sostituire Walter Samuel ceduto al Real Madrid. Il trasferimento però è in parte controverso, poiché l’Auxerre accusa Mexes di aver firmato per la squadra capitolina quando era ancora sotto contratto con il club francese. La vicenda viene esaminata dalla FIFA, con Mexes che viene squalificato per un mese e mezzo. Nonostante ciò, il TAS sospende la squalifica e permette a Philippe Mexes di tornare in campo. Nel 2005, la FIFA fissa l’ammontare dell’indennizzo che la Roma deve versare all’Auxerre e blocca due finestre di mercato alla società capitolina. Mexès diventa titolare fisso della Roma nella stagione 2006-2007, vincendo la Coppa Italia nel maggio del 2007 e anche quella dell’anno seguente. Sopravvengono poi infortuni che lo costringono ad accorciare la stagione in diverse occasioni.

Philippe Mexes
Philippe Mexes

Trasferimento al Milan

Nel 2011, Mexès ha deciso di lasciare la sua vecchia squadra, la Roma, perché il contratto stava per scadere. Così, ha firmato per il Milan, senza dover pagare nulla. Ha firmato un contratto quadriennale con la squadra rossonera, diventando un giocatore ufficiale dal 1º luglio 2011. Ha scelto di indossare la maglia numero 5.

Il suo debutto con il Milan è stato il 19 ottobre 2011, nella partita di Champions League contro il BATE. Ha sostituito Alessandro Nesta negli ultimi minuti della partita. Il 26 ottobre è stato anche il suo debutto in campionato, sostituendo Ignazio Abate al 78º minuto nella partita Milan-Parma 4-1.

Nella stagione 2012-2013 ha segnato il suo primo gol con il Milan, un gol eccezionale con una rovesciata dal limite dell’area di rigore contro l’Anderlecht in Champions League. Questo gol ha aiutato il Milan a qualificarsi per gli ottavi di finale della competizione. Il 19 maggio 2013 ha segnato anche il gol della vittoria contro il Siena, che ha assicurato al Milan la partecipazione ai preliminari di Champions League.

Nel 2013, durante la partita Juventus-Milan, ha colpito Giorgio Chiellini con un pugno al collo. Il gesto non è stato visto dall’arbitro, ma grazie alla prova TV ha subito una squalifica di tre giornate, che poi si è trasformata in quattro a causa di due cartellini gialli ricevuti nella stessa partita.

Il 24 gennaio 2015, durante una partita contro la Lazio, è stato espulso e squalificato per quattro giornate a causa di una reazione violenta a una provocazione del capitano della squadra avversaria, Stefano Mauri. Nella partita successiva di Coppa Italia contro la Lazio, non è stato convocato dall’allenatore Filippo Inzaghi per scelta societaria, a causa della sua recidività.

Il 1º luglio 2016, dopo 114 presenze con 7 gol, ha deciso di non rinnovare il contratto con il Milan e ha deciso di ritirarsi dal calcio giocato.

ARTICOLI CORRELATI
Exit mobile version