HomeBiografieDaniele Massaro, la biografia

Daniele Massaro, la biografia

Daniele Massaro è nato il 23 maggio 1961 ed è un ex calciatore italiano che ha giocato come attaccante.È principalmente ricordato per la sua carriera di successo con l’AC Milan alla fine degli anni ’80 e ’90, sotto la guida dei tecnici Arrigo Sacchi e Fabio Capello, con cui ha raggiunto notevoli successi nazionali, europei e internazionali.

Massaro è stato anche membro della nazionale italiana che ha vinto la Coppa del Mondo FIFA del 1982, anche se non ha fatto alcuna apparizione nel torneo. Ha anche fatto parte della squadra che ha raggiunto la finale della Coppa del Mondo FIFA del 1994, segnando un gol durante il torneo. Nella finale ha sbagliato uno dei rigori dell’Italia durante la successiva serie dei tiri, permettendo al Brasile di sollevare il trofeo.

Carriera nei club

Daniele Massaro ha iniziato la sua carriera con il suo club locale Monza in Serie B, nel 1978, mettendo in mostra prestazioni notevoli durante le sue tre stagioni con il club insieme al suo compagno di squadra tecnicamente più dotato, Paolo Monelli, che ha attirato l’attenzione di club più grandi. Nel 1981, è stato acquisito dal club di Serie A Fiorentina, insieme a Monelli, facendo il suo debutto in Serie A il 13 settembre 1981, e il suo debutto con l’Under-21 italiana 10 giorni dopo.

È diventato subito un membro permanente della formazione titolare della Fiorentina, ed è arrivato vicino a vincere lo Scudetto durante la sua prima stagione con il club, perdendo il titolo per un solo punto contro la Juventus. Ha poi continuato ad essere un membro importante del club durante le sue successive stagioni a Firenze.

Daniele Massaro
Daniele Massaro

L’arrivo al Milan

Dopo aver lasciato la Fiorentina nel 1986, Massaro si è fatto un nome all’AC Milan dove ha giocato oltre 300 partite tra il 1986 e il 1995 (a parte una parentesi in prestito alla Roma durante la stagione 1988-89), ed è stato parte della leggendaria squadra del Milan di fine anni ’80 e inizio anni ’90, sotto la guida di Arrigo Sacchi e Fabio Capello, che ha dominato l’Italia e l’Europa.

Nonostante abbia vinto lo Scudetto durante la sua seconda stagione con il club, è stato inizialmente usato con parsimonia e fuori posizione sotto Sacchi, che non aveva fiducia nelle sue capacità, e i due hanno iniziato a avere diverse divergenze tattiche riguardo alla sua vera posizione di gioco, portandolo alla fine a essere mandato in prestito alla Roma per una stagione, nel 1988.

Tornato al Milan durante la stagione 1989-90, le sue prestazioni costanti e affidabili hanno ora convinto Sacchi, che ha iniziato a schierare Massaro più frequentemente; in cambio, Massaro ha ripagato Sacchi segnando 10 gol in campionato quella stagione, vincendo anche il suo primo titolo di Coppa dei Campioni con il Milan quell’anno, seguendo il successo con due Supercoppe europee e Coppa Intercontinentale.

Parentesi in Giappone

Nel febbraio 1995 Daniele Massaro è andato a segno anche nella gara di ritorno di Supercoppa europea, vinta dai rossoneri contro l’Arsenal. Al termine della stagione, nell’estate del 1995, l’ormai trentaquattrenne Massaro ha deciso di tentare l’avventura in Giappone nelle file dello Shimizu S-Pulse, squadra con cui ha concluso la carriera un anno e mezzo dopo.

I successi

Mentre giocava come attaccante, Massaro è diventato più prolifico in zona gol, e ha anche segnato due gol decisivi nella finale della UEFA Champions League 1994 contro il FC Barcelona, che il Milan ha vinto 4-0, conquistando il suo secondo titolo di Coppa dei Campioni con il club, sotto la guida del sostituto di Sacchi, Capello. È stato anche il miglior marcatore del Milan nella stagione di Serie A 1993-94 con 11 gol in campionato, aiutandoli a vincere il loro terzo titolo consecutivo dal 1992 sotto la guida di Capello. In totale, durante il suo tempo con il club, ha vinto 4 titoli di Serie A (1988, 1992, 1993, 1994),

Palmares

Campionato italiano: Milan: 1987-1988, 1991-1992, 1992-1993, 1993-1994
Supercoppa italiana: Milan: 1992, 1993, 1994
Coppa J. League: Shimizu S-Pulse: 1996
Coppa dei Campioni/UEFA Champions League: Milan: 1989-1990, 1993-1994
Supercoppa UEFA: Milan: 1989, 1990, 1994
Coppa Intercontinentale: Milan: 1989, 1990

ARTICOLI CORRELATI
Exit mobile version